ApacheDue veloci tips and tricks per chi – come il sottoscritto – sviluppa applicazioni web in locale.

Apache in ascolto solo in locale

Questo impedisce che il nostro server Apache sia raggiungibile dall’esterno, lan inclusa. In altri termini, sarà raggiungibile solo dall’host locale, ovvero dalla stessa macchina su cui è in funzione il web server.
Modificare il file /etc/apache2/ports.conf da:

Listen 80

a:

Listen 127.0.0.1:80

È possibile indicare un indirizzo per riga. Quindi, volendo abilitare anche la lan (e supponendo che l’ip della macchina, al suo interno, sia 192.168.0.100), modificare in:

Listen 127.0.0.1:80
Listen 192.168.0.100:80

E quindi riavviare il servizio:

# /etc/init.d/apache2 restart

PhpMyAdmin senza password

Questo ci permette di loggarci automaticamente all’interno di PhpMyAdmin senza doverci autenticare ogni volta. Di default, è richiesta l’autenticazione, che viene mantenuta tramite l’utilizzo di cookie.
Modificare il file /etc/phpmyadmin/config.inc.php da:

/* Authentication type */
$cfg['Servers'][$i]['auth_type'] = 'cookie';

a:

/* Authentication type */
$cfg['Servers'][$i]['auth_type'] = 'config';
$cfg['Servers'][$i]['user'] = 'root';
$cfg['Servers'][$i]['password'] = 'mypwd';

(dove mypwd è la password dell’utente root)

Assicurarsi, in questo caso, che PhpMyAdmin non sia accessibile dall’esterno (modificando come prima illustrato), onde evitare di esporsi a gravi pericoli (ovvero avere i propri database mysql accessibili a tutti).

XHTML - Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>