L’auto-completamento (più precisamente completamento automatico) è una funzione di indubbia utilità per i sistemi GNU/Linux. È attivo di default, ma riguarda quasi esclusivamente nomi di eseguibili, file e directory. Può essere invece esteso per coprire tutti gli input nel terminale, ad esempio opzioni dei comandi o nomi dei pacchetti (congiuntamente ai loro gestori).

Ecco qualche esempio pienamente esplicativo (doppia pressione del tasto Tab dopo la scrittura parziale del comando):

mirko@mirko:~$ ls --h
--help                --hide                --hide-control-chars  --human-readable
mirko@mirko:~$ aptitude install gnome-a
gnome-about                 gnome-alsamixer             gnome-applets-data
gnome-accessibility         gnome-api-docs              gnome-applets-dbg
gnome-accessibility-themes  gnome-app-install           gnome-art
gnome-activity-journal      gnome-applets               gnome-audio

Non ne potrete più fare a meno, garantito. Per estendere l’auto-completamento è sufficiente aggiungere nel proprio .bashrc:

. /etc/bash_completion

Ricordando che il proprio .bashrc si trova nella propria home, mentre quello dell’utente root si trova appunto in /root.

Buon divertimento :-)

Espandi/comprimi Commenti
dodies
(10/11/2012, 11:18)

In realtà nelle ultime debian è già presente, se pure commentato, nel file /etc/bash.bashrc
Penso sia simile anche per altre distro.
In tal caso, presente o meno, basterebbe mettere l’opzione nel file generale in /etc.
Articolo simpatico e… non se ne può decisamente poi fare a meno… :D

XHTML - Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>