Continuando, acconsenti all'uso dei cookie, ok?OkLeggi tutto
Attualità

La guerra ai e tra i poveri

Su un tavolo ci sono 10 biscotti. Intorno al tavolo ci sono un ricco italiano, un povero italiano e un immigrato. Il ricco italiano prende 9 biscotti e poi dice al povero italiano "attento, l'immigrato sta per rubare il tuo biscotto!"


I 10 italiani più ricchi detengono complessivamente un patrimonio di 98 miliardi di euro (per raggiungere la stessa cifra, partendo dal basso della classifica, sono necessari 18 milioni di italiani "poveri").

Nel 2013, quando l'economia nazionale segnava un -12%, loro segnavano un +70% di aumento dei loro patrimoni.

***

La storia lo ha già abbondantemente e precisamente spiegato: durante qualsiasi crisi economica, i ricchi si arricchiscono e i poveri si impoveriscono. Detto diversamente, le crisi economiche acuiscono il divario tra le classi sociali.

C'è però un inedito storico: la guerra tra poveri.

Non sempre è accaduto che i poveri, vedendosi impoverire ulteriormente, muovessero guerra contro i ricchi, vedendo quelli arricchirsi ulteriormente. A volte ricorrendo anche alla violenza, vista l'abissale superiorità numerica. Ma a volte è accaduto.

Però oggi accade qualcosa di nuovo: l'italiano medio, l'italiano povero e l'immigrato muovono guerra l'un l'altro, specie il primo contro gli altri due e il secondo contro l'ultimo.

Non rivendicano per sé e per gli altri un migliore tenore di vita, né denunciano il tenore dei ricchi operato a discapito del loro.

No, semplicemente si limitano ad augurare che tutti coloro che sono sotto di loro nella classifica possano vivere sempre peggio. Si limitato a provare invidia quando (e accade molto raramente) qualcuno che viveva peggio di loro vede migliorare il proprio tenore e risalire leggermente la classifica.

Intanto i ricchi sorridono sotto i baffi e ammiccano quando i loro sguardi si incontrano. Anche il prossimo anno, nonostante la crisi economica, soprattutto grazie alla crisi economica, i loro patrimoni cresceranno: nessuno li tocca. Anzi, semmai tutto li avvantaggia.

http://www.repubblica.it/economia/2015/01/19/news/la_crisi_raddoppia_il_patrimonio_alle_dieci_famiglie_dei_paperoni_ora_pi_ricche_di_20_milioni_di_italiani-105248084/